Ci prendiamo cura delle donne durante tutto l'arco della loro vita

Pensato per far fronte ai bisogni di salute e condivisione della donna attraverso un approccio globale e multidisciplinare, PHYSIODONNA è un progetto che si propone di aiutare ogni donna a sentirsi al meglio delle proprie potenzialità, libera di essere e dare il meglio di sé. Attraverso un primo colloquio ed una valutazione fisioterapica e riflessologica integrata, viene stilato un programma personalizzato calibrato sulle esigenze di ogni singola donna. Ad ognuna il suo percorso: i servizi di PHYSIOESTETICA, di riabilitazione pelvica ed uroginecologica (PHYSIOINTIMITY) e le terapie fisioterapiche più tradizionali (MASSOTHERAPY, PHYSIORIABILITA e PHYSIOAQUA) si integrano e si fondono anche grazie all’utilizzo della TERAPIA FISIORIFLESSA, per aiutarti a raggiungere i tuoi obiettivi di salute, benessere e bellezza.

I programmi physiointimity sono specificatamente studiati per la prevenzione ed il trattamento dei disturbi femminili intimi e di origine ormonale. Dedicata alle donne che desiderano mantenere o recuperare una buona funzionalità del perineo, la riabilitazione uro-ginecologica si occupa della salute del pavimento pelvico ed aiuta la donna a prendere coscienza del perineo e dell’anatomia del bacino per consentirle di riprendere contatto e consapevolezza con il proprio corpo per risolvere quei disturbi di cui spesso, per imbarazzo, non si parla. Il fisioterapista che si occupa di riabilitazione perineale può essere di particolare aiuto sia a scopo preventivo che terapeutico, durante tutte le fasi della vita ginecologica di una donna, dalle giovani che si affacciano alla vita sessuale, alle neomamme che devono affrontare i disturbi della gravidanza e del post partum, sino alle donne più mature che si trovano a fronteggiare i problemi della menopausa.  

Durante la gravidanza si verificano nella donna cambiamenti che sono fisiologici e che interessano strutture (scheletro, articolazioni, legamenti, tendini, muscoli), determinati dall’azione di alcuni ormoni che alterano le caratteristiche delle strutture muscolo-scheletriche impegnate ad accogliere la nuova vita ma che si riperquotono anche a distanza causando una serie di disturbi e dolori. La fisioterapia può aiutarvi a prevenire e contenere i disturbi correlati a tali modificazioni aiutandoti a vivere nel migliore dei modi questo periodo meraviglioso. I programmi physiomamma prevedono sedute individuali di terapia manuale, ginnastica di gruppo, rieducazione del pavimento pelvico e ti seguono anche nel post parto per il recupero del tuo benessere psico-fisico e seguire la tua remise en forme, oltre che con trattamenti specifici per il tuò bebè alle prese con i tipici disturbi della prima infanzia. 

Molte pazienti sottoposte a terapie oncologiche presentano problemi o disabilità derivate proprio dai trattamenti subiti, con gravi ripercussioni sia sul piano sociale che su quello personale. E’ nata quindi l’esigenza di offrire a tali pazienti una terapia riabilitativa che sia in grado di affrontare le problematiche legate alla loro qualità di vita ed al pieno recupero delle loro potenzialità relazionali e psico-fisiche. Diversi studi dimostrano come l’attività motoria faccia bene alla salute fisica e psichica del paziente affetto da tumore ed il fisioterapista può intervenire in questo campo con esercizi mirati coordinati con la respirazione oltre che con manualità specifiche in caso di cicatrici o linfedemi. La riabilitazione oncologica ha ricadute positive sugli stati ansiosi e di depressione, migliorando la qualità della vita percepita dal paziente grazie ad interventi per la riduzione del dolore ed il miglioramento della motilità. 

L’inestetismo rappresenta il promo sintomo di malessere che il nostro corpo manifesta e la fisioterapia estetica, detta anche dermatofunzionale, si proporne di eliminarne le cause, rendendo i benefici più duraturi. Inestetismi come cellulite, pannicolite, edema, ritenzione idrica e atonia, nascono spesso da problematiche e patologie più profonde, che vanno prese in considerazione nella loro globalità fisio-strutturale, per sviluppare così soluzioni che non si limitano a migliorare l’estetica, ma che aiutano a ridare salute alla persona. Eliminare il sintomo senza curare la causa, infatti, non fa altro che perseverare nello squilibrio, rendendo le imperfezioni estetiche sempre più profonde e difficili da sradicare. 

Chiudi il menu