HYDROKEA GESTANTE: RELAX PER TE E IL TUO BAMBINO, SOLLIEVO PER LA TUA  SCHIENA

Terapia manuale in galleggiamento specifica per la gestante; viene svolto in una piscina d’acqua piacevolmente calda ed unisce dolci manovre di massaggio per gambe e braccia ed allungamenti distensivi della schiena, abbinati ad un armonico gioco di sequenze che, grazie anche alla riattivazione del respiro, conducono ad un profondo rilassamento. Questo trattamento risulta particolarmente indicato per le gestanti che possono beneficiare, oltre che delle capacità manuali del terapista, anche dei benefici di galleggiamento dell’acqua che permettono alla futura mamma di immedesimarsi nell’esperienza che sta provando il suo bambino nel grembo materno. Le donne in dolce attesa possono apprezzare questo trattamento sia come preparazione individuale al parto, sia per vivere una gravidanza serena, prevenendo o attenuando, ad esempio, quei fastidiosi dolori alla schiena che spesso sopraggiungono col passare dei mesi. 

LINFODRENAGGIO PER IL GONFIORE DEGLI ARTI INFERIORI

La ritenzione idrica e gli edemi rappresentano uno degli inconvenienti più fastidiosi che possono presentarsi durante il periodo della gravidanza. A seguito di una serie di cambiamenti ormonali, si manifesta, a volte anche dai primi mesi, una diminuzione del tono muscolare della circolazione venosa e linfatica e una compressione, da parte del feto, dei vasi linfatici profondi del ventre.Questo provoca un minor drenaggio dei liquidi interstiziali che si depositano tra i muscoli e la pelle, soprattutto  negli arti inferiori. Il trattamento di drenaggio linfatico manuale (linfodrenaggio), costituisce dunque un valido aiuto per la gestante, sia dal punto di vista medico che estetico: il prograssivo svuotamento manuale dei vasi linfatici sovraccarichi permette di drenare gli scarti metabolici presenti nella linfa, alleggerendo così le gambe, migliorando l’aspetto della pelle e riducendo la ritenzione idrica; stimola il sistema immunitario di mamma e bambino e rappresenta inoltre un valido aiuto in caso di stitichezza 

 

 

GINNASTICA DI GRUPPO AQUAMAMMA

I corsi AquaMamma vengono svolti in piccoli gruppi e sono dedicati alle future mamme. Creati per accompagnarle nei cambiamenti fisiologici della gravidanza attraverso specifiche sequenze di movimenti correlati ad un adeguata respirazione, comprendono anche un apposito lavoro sul pavimento pelvico, integrando così il perineo con la globalità del corpo per ridurre il rischio di traumi da parto e facilitare la ripresa della sua funzionalità dopo la gravidanza. Gli esercizi in acqua favoriscono inoltre la circolazione sanguigna ed il drenaggio dei liquidi prevenendo o riducendo il gonfiore alle gambe, giovano alla mobilità articolare di tutti i distretti corporei e, grazie alla gravità ridotta, danno sollievo alla colonna vertebrale in caso di dolori lombari, oltre a mantenere l’elasticità ed il tono muscolare.

MASSAGGIO DELLA GESTANTE

Il massaggio della donna in gravidanza è estremamente piacevole oltre che utile alla madre e al nascituro. I benefici fisici riguardano la muscolatura e le articolazioni, migliorano la circolazione, tonificano il corpo possono prevenire le smagliature derivanti dalla distensione della pelle migliorando la sua elasticità attraverso una stimolazione della circolazione sanguigna. Gli effetti positivi del massaggio in gravidanza: riduzione dell’ansia, diminuzione del dolore alla schiena ed alle gambe, miglioramento del riposo e del sonno, diminuzione dei livelli di noradrenalina, ormone dello stress, miglioramento delle funzioni del sistema immunitario, aumento dei livelli di serotonina ormone del benessere

GINNASTICA PRE PARTO: RESPIRAZIONE E RIEDUCAZIONE PELVI-PERINEALE

Il programma di preparazione alla nascita riguarda sia la sfera fisica che quella psico-emozionale: comprende lavoro muscolare dolce, streching riadattato, lavoro sul pavimento pelvico, esercizi di respirazione e di rilassamento. Durante i corsi di gruppo verranno proposti esercizi specifici per migliorare l’elasticità del perineo e favorire la miglior postura per il corpo, in modo da garantire il miglior sostegno pelvico durante la gravidanza e dopo il parto ma anche a favorire la discesa del bambino durante il travaglio e la nascita durante il periodo espulsivo. E’ ormai dimostrato che il lavoro corporeo previene diversi disturbi legati alla gravidanza, ha effetti positivi sul bambino in utero, e riduce i tempi del travaglio. I corsi di gruppo sono anche un piacevole momento di formazione ed informazione oltre che di condivisione con le altre future mamme. 

RIABILITAZIONE PELVI-PERINEALE 

La gravidanza ed il parto rappresentano due momenti molto delicati per il pavimento pelvico e possono portare all’insorgenza di alterazioni della statica pelvica e turbe vescico-sfinteriche. Anche quando il periodo espulsivo avviene in modo fisiologico, i muscoli del perineo sono sottoposti ad un notevole stiramento portando frequentemente a lesioni che possono rimanere latenti per anni, compromettendo il normale sostegno dei visceri pelvici. Ogni donna dovrebbe essere informata dell’importanza funzionale del perineo e di quanto il suo esercizio possa essere d’aiuto nel diminuire le complicanze immediate ed a lungo termine che il parto può comportare. Per ridurre il rischio di problemi quali il prolasso e l’incontinenza, puoi agire prima e dopo il parto con esercizi individuali mirati per la prevenzione ed il ripristino della funzionalità pelvica.  

TRATTAMENTO DELLE SMAGLIATURE

Durante la gravidanza pancia, fianchi, parte bassa della schiena, cosce e gambe sono più inclini a sviluppare smagliature perché sottoposti al processo di streching gravidico della pelle; una serie di tecniche tra cui il linfodrenaggio e l’applicazione di specifici prodotti, permettono di migliorare l’elasticità della pelle riducendo il rischio di smagliature. L’insorgenza di questo disturbo si presenta inizialmente con smagliature rosse, che non essendo definitive sono più semplici da trattare,  quelle bianche rappresentano invece la fase matura del disturbo, la cute ormai atrofica non riceve più lo stesso nutrimento, assumendo l’aspetto tipico di una cicatrice. In entrambe le situazioni, dopo il parto, è possibile intervenire anche elettromedicali specifici quali la biostimolazione winback che stimola la produzione del collagene e la rigenerazione dei tessuti. 

TRATTAMENTO DELLE CICATRICI

Da un punto di vista meccanico la cicatrice del cesareo ma anche quella legata all’episiotomia, possono comportare l’instaurarsi di aderenze che limitano lo scorrimento dei tessuti, del fluido sanguigno e linfatico e riducendo l’ampiezza dei movimenti e/o provocare dolore. Nei casi più gravi le aderenze possono necessitare di intervento chirurgico ma nelle forme più lievi possono essere trattate con successo grazie alla terapia manuale ed al trattamento precoce della cicatrice con tecarterapia che migliora e velocizza le fasi di cicatrizzazione. Anche il trattamento tardivo delle cicatrici può portare beneficio, migliorando le caratteristiche qualitative e viscoelastiche del tessuto di cicatrizzazione, e prevenendo le disfunzioni dovute alle aderenze tissutali della cicatrice fibrotica.

DIASTASI ADDOMINALE 

La diastasi addominale consiste nell’allontanamento longitudinale delle due parti che costituiscono il muscolo retto addominale a causa della pressione esercitata dall’utero in crescita, che genera un vero e proprio cedimento della parte centrale dell’addome. Si tratta di un normalissimo processo legato alla gravidanza e si risolve solitamente in maniera spontanea a distanza di 4-5 mesi dal parto, alcune donne continuano però ad avere pancia gonfia e muscolo addominale sporgente anche nei mesi successivi. Molte neomamme soffrono di questo disturbo spesso in maniera inconsapevole; il problema più evidente può sembrare quello estetico ma se non viene trattato rischia di peggiorare portando a disturbi quali dolore addominale, lombalgia, incontinenza, nausea e difficoltà nella digestione. Quando la distanza è di qualche centimetro  un programma di riabilitazione specifico che combini esercizi mirati e sedute di tecarterapia può portare grandi benefici, ma quando le due fasce muscolari arrivano a distanziarsi oltre ai sei centimetri può rendersi necessario un intervento chirurgico.

MASSAGGIO DEL NEONATO 

Il massaggio del bambino è un efficace strumento attraverso cui rafforzare la relazione con i nostri bambini; non si tratta di imparare una vera e propria tecnica ma di affinare un’attitudine, un modo profondo di comunicare con il proprio bambino. Il massaggio del neonato è un’antica tradizione presente nella cultura di molti paesi, che è stata riscoperta e si sta espandendo anche nel mondo occidentale. L’evidenza clinica e le recenti ricerche hanno confermato l’effetto positivo del massaggio sullo sviluppo e la maturazione del bambino sia a livello fisico che psicologico ed emotivo. Il massaggio del bambino è semplice ed ogni genitore può apprenderlo facilmente; il programma è flessibile e si può adattare alle esigenze del bambino dalla nascita lungo le diverse fasi della sua crescita. Con il massaggio possiamo sostenere, proteggere e stimolare la crescita e la salute del nostro bambino e mantenere un contatto profondo con lui. Presso il nostro studio potrai imparare come approcciarti al tuo bambino con il massaggio o affrontare i piccoli grandi disturbi della prima infanzia grazie alla riflessologia plantare e la cromoterapia.

Chiudi il menu